ASSOCIAZIONE KAY LA - ODV
ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO
Codice Fiscale 91048900129

ASSOCIAZIONE KAY LA - ODV

 

 

NUOVO STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

 

Cari amici, collaboratori, sostenitori,


lo scorso anno la nostra associazione ha compiuto un importante passo, decidendo di conformare la propria struttura ed attività alla riforma del Terzo Settore.
L’assemblea dei soci ha approvato un nuovo testo di statuto associativo e l’associazione ha quindi assunto la qualifica di Organizzazione di Volontariato (acronimo ODV), iscrivendosi al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS).


Sin dalla sua costituzione, l’associazione ha fatto molta strada nell’ambito della beneficienza e del sostegno a progetti di aiuto ai più poveri: abbiamo aiutato a crescere progetti di sviluppo in diverse parti del mondo (Haiti, Cile, Uganda, Congo) senza dimenticare chi è in difficoltà anche nel nostro paese, più vicino a noi, con tante e diverse iniziative a sostegno della vita, della famiglia, delle comunità, ed anche in risposta a situazioni di emergenza.
Tutto ciò è stato ed è ancora possibile grazie al lavoro prezioso, spesso nascosto, di tanti amici e volontari, e grazie al sostegno di chi ci ha conosciuto e condivide il nostro impegno.
Per questo, diventare organizzazione di volontariato è stato soltanto formalizzare il fondamento della nostra realtà associativa: la gratuità di tempo ed energie che continuamente vengono donate da tanti per aiutare chi ha bisogno.

Osservando ciò che abbiamo costruito fino ad oggi e le prospettive future, l’assemblea dei soci ha inoltre voluto dare all’associazione l’opportunità di ampliare il proprio raggio d’azione: il nuovo statuto include la possibilità di promuovere attività in ambito culturale, ricreativo ed educativo, proprio per diffondere la cultura del volontariato ed arrivare a conoscere e coinvolgere chi ha il desiderio di collaborare con noi e far crescere questa realtà, per meglio rispondere al bisogno e alla sofferenza di chi vive situazioni di povertà.
Nel tempo ci siamo resi conto che le risorse in campo non sono mai sufficienti per dare una completa risposta ai bisogni che incontriamo. Non possiamo risolvere tutto, ma possiamo fare qualcosa di prezioso. Il nostro tempo e le nostre energie sono uno strumento attraverso il quale giungere al bisogno di ciascuna persona, famiglia, comunità che incontriamo, con le quali condividere un pezzo di strada.

Non dimentichiamo anche tutti i donatori, vicini e lontani, che ci sostengono economicamente; il loro supporto è prezioso per dare continuità ai progetti di altri che l’associazione sostiene e a quelli che essa stessa promuove e gestisce. La nuova qualifica di organizzazione di volontariato ci dà la possibilità di continuare a promuovere la nostra attività attraverso importanti agevolazioni fiscali per i donatori e, tra gli altri, attraverso lo strumento del 5 per mille.

Sebbene il periodo che stiamo vivendo non sia privo di difficoltà, vogliamo proseguire la nostra esperienza con rinnovato entusiasmo e creatività, ringraziando tutti del sostegno costante e dell’amicizia che sempre riceviamo.


Il Consiglio Direttivo

LETTERA DA SUOR AGNESE - AUGURI SANTO NATALE 2021

-

-

 -

E' Natale.

.

Auguro a tutti tanto bene e un lieto Santo Natale e buon anno 2022.

.

Prego che anche in Africa la gente si possa riprendere da questa grande calamità e sofferenza causata dal Covid.

.

Tante persone intorno a noi mancano di tutto.

.

Ma nella loro fede pregano il Signore che venga in loro aiuto.

.

Stiamo uniti nella preghiera.

.

Con tanto affetto e riconosconza per il vostro aiuto.

.

Natale 2021

.

Suor Agnese Luigia Castini

.

 

LA POVERTA' TRA LE FAMIGLIE E NOI VICINE

-

-

Lettera a tutti gli amici e sostenitori

 -

Carissimi,

inviamo questa lettera con lo scopo di informare e sensibilizzare verso il grave e crescente problema della povertà in forte aumento tra le famiglie in Italia oltre a descrivere gli interventi che la nostra associazione sta svolgendo quotidianamente per sostenere famiglie bisognose in vari luoghi nel nostro paese, luoghi dai quali proviene la richiesta di aiuto.

-

Sui giornali nazionali diversi articoli presentano il problema con titoli estremamente chiari a e allarmanti: “Povertà da record” – “Povertà ai massimi da 16 anni” – “Crisi e bassi salari” e tanti altri.

-

Le richieste di aiuto ci giungono attraverso molteplici canali: caritas parrocchiali, servizi sociali comunali, istituti scolastici, enti di beneficienza, ecc. Ogni richiesta viene verificata e valutata attraverso le istituzioni locali. Talvolta sono direttamente le famiglie in difficoltà a contattarci decrivendo la situazione di indigenza in cui versano.

-

Il titolo di questa breve lettera “povertà tra le famiglie a noi vicine” esprime due significati: la povertà è molto vicina a noi anche se non ce ne accorgiamo poichè le famiglie in difficoltà economica non mostrano pubblicamente il problema che vivono.

Il secondo significato espresso dal titolo è che non importa dove vivano le famiglie bisognose: attraverso l’aiuto che possiamo dare loro e ai loro bambini riusciamo ad esserle vicine, a darle un sostegno concreto e speranza per il futuro.

-

In questi mesi stiamo offrendo cibo, materiale scolastico per gli studenti, farmaci, copriamo i costi per visite mediche urgenti, contribuiamo alle spese per utenze energetiche per permettere di riscaldare la casa in inverno, ecc.

-

Abbiamo realmente bisogno di aiuto per poterlo poi offrire alle tante famiglie in difficoltà: vorremmo che potessero contare sulla solidarietà di tanti amici.

-

Gli interventi di aiuto conducono passo dopo passo a trovare una soluzione per risolvere definitivamente il problema della famiglia, donando la sicurezza e la serenità di cui hanno bisogno.

-

Vi ringraziamo per l’attenzione dedicata a questo appello e per l’aiuto che potrete darci.

Ricordiamo anche che le donazioni sono fiscalmente detraibili.

-

Grati, porgiamo a tutti un carissimo saluto.

-

-

-

Il Consiglio Direttivo

 

Attachments:
Download this file (La povertà tra le famiglie.pdf)La povertà tra le famiglie.pdf[ ]240 kB

L’URGENZA DI PORTARE AIUTO AI POVERI

Lettera a tutti gli amici e sostenitori

 

Carissimi,
una recentissima richiesta di aiuto giunta alla nostra associazione mi ha riportato alla memoria un insegnamento di Santa Madre Teresa di Calcutta: non attendere a portare l’aiuto necessario ad un povero perchè aspettando potrebbe diventare troppo tardi, la situazione potrebbe aggravarsi molto rapidamente soprattutto quando è coinvolto un bambino.

 
La richiesta di aiuto che abbiamo ricevuto è da parte di una giovane mamma che vive con due figli molto piccoli: il padre se ne è andato di casa e non provvede ai bisogni della famiglia.
Già lo scorso anno le avevamo dato un piccolo aiuto, attraverso i servizi sociali del suo comune di residenza, per sostenerla prima della nascita del secondogenito. Non aveva voluto di più del minimo che le serviva in quel momento per sopravvivere. Poi non ci contattò più.
E’ proprio vero, citando sempre Madre Teresa, che “I poveri non fanno rumore”. I poveri sono umili, hanno dignità, si vergognano della loro condizione, hanno paura di chiedere aiuto perchè soffrono quando questo aiuto viene negato: perchè ciò che viene realmente negato in questi casi non è solo il bisogno materiale ma il più importante bisogno per chi soffre, l’amore. Perchè il primo gesto contenuto nel dono materiale ad un povero è proprio l’umano gesto di voler bene, di interessarsi alla persona, di comprendere la sua sofferenza e di offrire l’aiuto necessario.

 
E proprio oggi, data in cui pubblico questa lettera, questa mamma disperata ci scrive: “Mi potreste aiutare ancora? Non ho nenche un euro e da domani la mia bambina grande non potrà andare a scuola, non ho nemmeno i soldi per comperarle la merenda, nulla di nulla”.

E' un appello disperato, di chi tende con umità la propria mano in attesa di una mano amica che possa portare un aiuto.

Ci spiega anche che è in attesa di disposizione del tribunale e che, spera presto, la sua situazione famigliare si risolverà.

Ma nel frattempo ha bisogno di noi ed è arrivata proprio al limite, quando non ha più nulla, nemmeno la possibilità di nutrire i propri bambini.

 
Noi non mancheremo di aiutarla in questo momento di emergenza per poi proseguire insieme alle istituzioni locali, caritas e servizi sociali, per trovare una soluzione definitiva e permettere a questa bellissima famiglia di vivere serenamente.

 

Ho voluto inviare a tutti voi questa lettera per mostrare come in quali situazioni ci troviamo a dover intervenire per aiutare chi ha veramente bisogno e quanto sia urgente doverlo fare. Senza il vostro aiuto non potremmo far fronte a queste richieste e siamo pertanto riconoscenti verso quanti ci sostengono con le proprie donazioni che destiniamo sempre in aiuto ai più poveri.
 
03/02/2022

TERREMOTO HAITI 2021

 

APPELLO DI AIUTO DA SUOR MARCELLA

-

“Cari amici, il terremoto e l’uragano Grace hanno colpito duramente Haiti soprattutto nei villaggi di montagna intorno a Jeremie.

 

Le strade sono bloccati dagli smottamenti ed è quasi impossibile raggiungere questi villaggi.

 

 

 

 

Manca l’acqua potabile, gasolio, elettricità. Abbiamo già esaurito tutte le scorte di medicine, alimenti, vestiti che avevamo alla missione.

 

 

In questo momento difficile abbiamo bisogno urgente di antibiotici, antinfiammatori, antidolorifici, materiale per medicazioni, alimenti a lunga scadenza, latte per bambini, teloni per riparare la povera gente dalla pioggia e dal vento e grandine.

 

 

Passata l’emergenza ci impegneremo nella ricostruzione delle case per le famiglie terremotate.”

 

 

 

 

Vi invito a diffondere il nostro appello per essere con noi in questa nuova sfida sia perché l’aiuto di tutti ci permetterà di essere operativi sia perché è un modo per smuovere i nostri amici dalle loro sicurezze quotidiane e fargli alzare gli occhi dal proprio ombelico scoprendo che sopra di noi c’è ancora un sole che sorge ogni mattina.

 

Con affetto e gratitudine.

 

 

Suor Marcella 

 

Attachments:
Download this file (Kay La_Terremoto Haiti.pdf)Kay La_Terremoto Haiti.pdf[ ]912 kB

 

IN PRIMA PAGINA

 

UNA NUOVA CASA
realizzata col nostro
contributo offerto
all'associazione GMPVI
DSC03396
accoglie una famiglia
 terremotata ad Haiti

 

SOSTENERE

 

Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti, anche di profilazione, legati alla presenza di social plugin, e di altri elementi utili alla navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.